Energia e dintorni
 

Se dobbiamo pagare a parte i nuovi contatori

Roberto Deboni DMIsr 1 Mar 2017 08:12
Sul web c'e' qualche imbecille che sta cercando di fare passare la tesi
che a seguito del rinnovo dei contatori elettronici, dovremo pagare
qualcosa di piu' sulla nostra bolletta elettrica. Questi potrebbero
fare venire idee malsane ai nostri fornitori, se e seguito di una
mancanza di reazioni, sembra che i consumatori sarebbero disposti,
mugugnando, a pagare "a parte" perche' e' giusto o roba simile.
Magari finira' cosi' (popolo bue), magari no, ma tutto gioca intorno
alla ignoranza conseguente alla opacita' del sistema messo in piedi
da AEEGSI.

Scavando nel sito dell'AEEGSI sono riuscito a recuperare le seguenti
informazioni:

http://www.autorita.energia.it/allegati/docs/15/654-15allb_time.pdf

Dal titolo:
Allegato B
TESTO INTEGRATO
DELLE DISPOSIZIONI PER L’EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MISURA
DELL’ENERGIA ELETTRICA
(TIME)
(2016—2019)

dove a pagina 9 leggiamo:

Articolo 12 - Tariffa obbligatoria per il servizio di misura
12.1 Ciascuna impresa esercente l’attività di misura applica alle attuali
e potenziali controparti di contratti di cui al comma 2.2, lettere da
a) a i) del ******* una tariffa obbligatoria MISc fissata dall’Autorità a
copertura dei costi relativi al servizio di misura, composta dalle
seguenti componenti:

a)MISc(INS) a copertura dei costi di installazione e manutenzione dei
misuratori;
b)MISc(RAV) a copertura dei costi di raccolta, validazione, registrazione
e messa a disposizione delle misure dell’energia elettrica;
c)MISc(RES) a copertura del costo residuo non ammortizzato dei misuratori
elettromeccanici sostituiti con misuratori elettronici ai
sensi della deliberazione n. 292/06;
differenziate sulla base delle tipologie contrattuali c di cui al
comma 2.2 del *******

12.2
La tariffa MISc è espressa in centesimi di euro/punto di prelievo per anno
per le attuali e potenziali controparti di contratti di cui al comma 2.2
lettere a), d), f), g), h) e i) del ******* e in centesimi di euro/kWh per le
attuali e potenziali controparti di contratti di cui al comma 2.2 lettere
b), c) ed e) del *******

12.3
La tariffa MISc per il servizio di misura obbligatoriamente applicata
alle attuali e potenziali controparti di contratti di cui al comma 2.2,
lettera a) del ******* è disciplinata secondo quanto previsto
dall’Articolo 30 del *******

12.4
La tariffa MISc per il servizio di misura obbligatoriamente applicata
alle attuali e potenziali con troparti di contratti di cui al comma 2.2.
lettere da b) a i) del ******* e le componenti di cui al comma 12.1 che la
compongono, sono fissati nelle tabelle 1, 2, 3 e 4.

Poi abbiamo:

http://www.autorita.energia.it/it/docs/16/799-16.htm

http://www.autorita.energia.it/allegati/docs/16/799-16tab.xls

che ci da':

componente s1 = 18,96 euro per punto di prelievo per anno
componente s2 = 21,48 euro per kW di potenza per anno
componente s3 (tras)= 0,00719 euro per kW*h di energia

e ci danno l'informazione ulteriore che dentro la s1 e' inclusa
anche la "mis" per un ammontare di 15,9782 euro per punto di
prelievo per anno.

Se andiamo a controllare sulla tariffa:

http://www.autorita.energia.it/allegati/dati_documenti/prezzi/elettricita-domestici.xls

troviamo, espandendo la voce "trasporto e gestione del contatore", proprio
questi valori.

Quindi abbiamo scoperto che:

... i costi di installazione e manutenzione dei misuratori, di raccolta,
validazione, registrazione e messa a disposizione delle misure
dell’energia elettrica ed a copertura del costo residuo non ammortizzato
dei misuratori elettromeccanici sostituiti con misuratori elettronici ai
sensi della deliberazione n. 292/06 ...

si trovano regolarmente in bolletta e pesano, per il 2017, in 16 euro +
IVA all'anno, tutto incluso (ripeto:costo installazione, gestione,
registrazione e passaggio dati ai rivenditori, sostituzione ...).


Ora, sarebbe interessante conoscere la fonte di quella informazione, ora
propagata da un miriade di siti "popolani", come:

http://www.donnamoderna.com/news/i-nostri-soldi/bolletta-luce-nuovo-contatore-quanto-costa-soldi

"Per l'associazione di consumatori Codici sarà una mazzata: la previsione
è che su ogni famiglia ricadrà una spesa di 110 euro."

Notate la formulazione: e' un dire e non dire. Il termine "mazzata"
farebbe immaginare una spesa extra, non e' vero ?

Ma questi non sanno neanche fare un minimo di aritmetica.

Se i contatori sono 30 milioni e costano 110 euro cadauno, come fanno
a calcolare la seguente scemenza:

"È in arrivo l'ennesimo salasso, un’operazione da 30 miliardi di euro."

A casa mia 30 milioni x 110 euro fanno ... ditemi voi ?
3,3 miliardi ?

Ecco quello che pare essere il sito originatore:

https://www.codici.org/le-rubriche/energia/contatori-energia-in-arrivo-quelli-di-seconda-generazione.html

"Fino o oggi spesi 3 miliardi. I contatori ACEA sono tutti malfunzionanti."
"Con il piano Fibra il GOVERNO vuole dare 16 miliardi a TIM e Enel per la
loro gestione e sostituzione!"

"Con l’introduzione dei contatori di seconda generazione la lettura non
avviene mensilmente, bensì ogni quarto d’ora, così da permettere la
partecipazione al mercato dei servizi , Potenza massima prelevata, per
adeguare la potenza impegnata, e lettura giornaliera per comprendere
meglio i consumi e “guardarsi intorno” nel mercato libero. … bah!"

"Nonostante le iniziative siano volte alla risoluzione di una situazione
inaccettabile, comporterebbero delle inutili fuoriuscite di denaro dalle
tasche degli italiani."

"Se si considera che i nuovi contatori costano 97€ cad., che le utenze
aderenti al cambiamento sono circa 30 milioni, è facilmente prevedibile
una spesa di quasi 3 miliardi di euro."

Quindi il sito "popolano" (da comari ?) ha aggiunto uno zero "di suo"
per arrivare a 30 miliardi ? Eppure la ******* profonda" ha scritto
3 miliardi.

La questione ora e': i 97 euro (che diventano 110 euro evidentemente
con l'aggiunta dell'IVA e qualche euro in piu' per fare cifra tonda) sono
inclusi nella tariffa MISc come dai documenti AEEGSI oppure ENEL provera'
a farseli pagare una seconda volta, forte dell'appoggia della chiacchera
sparsa con successo e diffusa in modo zelante da certi personaggi che
nascono nei NG da zero, bombardano decine di gruppi con identici
messaggi e poi spariscono per sempre, una volta seminato danno
sufficiente ?
Bowlingbpsl 2 Mar 2017 18:19
Roberto Deboni DMIsr wrote:
> Sul web c'e' qualche imbecille che sta cercando di fare passare la
> tesi

Ah, no, e' l'ennesima reincarnazione dello stesso imbecille che compare
con domande (tipo la resistenza a 220V), a volte replica con: "(nome
persona), sei sicuro che (affermazione persona)" e poi, scompare.
E' uno solo, forse beneficiario della legge Basaglia.

> sparsa con successo e diffusa in modo zelante da certi personaggi che
> nascono nei NG da zero, bombardano decine di gruppi con identici

Ma no, e' riconoscibile, una volta che si sa che c'e'... ad esempio, era
Star Trek Saga, era Billo 1, era... boh, ora non ho voglia di controllare
piu' indietro, qualcuno ha sicuramente un elenco delle sue personalita'
multiple.


Fabrizio

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Energia e dintorni | Tutti i gruppi | it.discussioni.energia | Notizie e discussioni energia | Energia Mobile | Servizio di consultazione news.