Energia e dintorni
 

Ancora per l'imbecille

Just Time 21 Gen 2017 20:02
Visto che i bimbi down necessita imboccarli col cucchiaino, mi spiego
ancora più dettagliatamente.
Se il rendimento di caldaia fosse, per ipotesi, del 75%, quelle delle
turbine complessivamente (ugelli, condotti fissi, palette mobili per la
parte termica, cuscinetti e tutto il resto per quella meccanica) del 60%
e quello degli alternatori (mossi dalle turbine) del 90%, il rendimento
globale (parzialmente globale) sarebbe pari a: 0,75 * 0,6 * 0,9 = 0,405.
E quì mi fermo, ai morsetti degli alternatori, senza neppure considerare
i trasformatori elevatori (di rendimento generalmente elevato). Infatti,
se considerassi le decine e le centinaia di Km degli elettrodotti su
tutto il territorio nazionale e non solo (importiamo anche energia) il
discorso diverrebbe spaventosamente dispersivo e non suscettibile di
serio approccio. Ciascuna realtà territoriale provvederà a tracciare i
rispettivi rendimenti a partire da ciò entra e ciò che esce.

--
CobraOne
Roberto Deboni DMIsr 22 Gen 2017 02:42
On 21/01/17 19:02, Just Time wrote:
> Visto che i bimbi down necessita imboccarli col cucchiaino, mi spiego
> ancora più dettagliatamente.

Lasci in pace chi ha la caratteristica Down.
Non c'e' comportamento piu' spregevole di usare una disabilita' per
insultare, perche' implicitamente significa che si disprezza la
disabilita' e questo la scopre per quella che e' la sua etica e moralita'.

> Se il rendimento di caldaia fosse, per ipotesi, del 75%,

Un po' basso, una caldaia ordinaria per impianti di potenza arriva
all'80%. Per centrali "prestanti", si va dal 88% al 92%! E questa
efficienza non cambia da valori intorno al centinaio di MW fino ai 1000
MW. Infatti non e' raro che si utilizzi piu' caldaie per la stessa
turbina invece di una unica super-caldaia.

Secondo una rivista del settore:

http://www.powermag.com/understanding-coal-power-plant-heat-rate-and-efficiency/?pagenum=4

"When all of these efficiency losses are taken into account, a typical
utility boiler can utilize fuel energy with an efficiency ranging from
83% to 91%."

Sono le componenti successive che trovano vantaggio nel gigantismo.

> quelle delle
> turbine complessivamente (ugelli, condotti fissi, palette mobili per la
> parte termica, cuscinetti e tutto il resto per quella meccanica) del 60%

Si riferisce alla fase di conversione delle energia in forma di
pressione e moto del vapore in energia meccanica ? Quel valore o e'
troppo basso o e' troppo alto, dipende da che cosa ci comprende.

> e quello degli alternatori (mossi dalle turbine) del 90%,

Il rendimento dei generatori elettrici di potenza supera il 90%!
Senza andare su prodotti sofisticati:

http://www.energy.siemens.com/hq/en/fossil-power-generation/generators/

"Air-cooled generators are particularly compact and achieve world-class
efficiency levels of up to 98.9 percent."

Quasi il 99% !!! Ed un prodotto speciale ci arriva:

"SGen-2000H Series Generator, hydrogen-cooled up to 99%"

> il rendimento
> globale (parzialmente globale) sarebbe pari a: 0,75 * 0,6 * 0,9 = 0,405.

Manca l'efficienza del ciclo Rankine, quella per cui si genera il
vapore, che trasferisce la sua energia nella turbina all'albero motore e
poi viene condensato per poi ricominciare.

Ed e' qui che si perde il grosso dell'energia termica iniziale.

Salvo si riferisce ad un impianto domestico o poco piu' grosso
(dimensioni ******* da cui ci si puo' aspettare di tutto), notate di
quanto ha sbagliato i valori di alcuni passi del ciclo, oltre
l'incertezza riguardo alla conversione sulla turbina (ciclo Rankine).
Errore che neanche un perito di scuola media superiore farebbe,
ovviamente competente nello settore delle centrali elettriche.

Ecco una descrizione non troppo semplicistica, ma neanche troppo
tecnicia, di un ciclo termoelettrico a vapore:

www.tech.plym.ac.uk/sme/ther305-web/Steam.PDF

> E quì mi fermo, ai morsetti degli alternatori, senza neppure considerare
> i trasformatori elevatori (di rendimento generalmente elevato).

Rendimento uguale a quello degli alternatori di pari potenza. Dopotutto
sono la stessa cosa: "avvolgimenti".

> Infatti,
> se considerassi le decine e le centinaia di Km degli elettrodotti su
> tutto il territorio nazionale e non solo (importiamo anche energia) il
> discorso diverrebbe spaventosamente dispersivo e non suscettibile di
> serio approccio.

Quindi TERNA ed AEEGSI sono poco seri quando forniscono tre valori di
efficienza globale:

http://www.autorita.energia.it/allegati/docs/12/559-12.pdf

pagina 8 ("per punti di prelievo" che include tutto il circuito, dal
generatore al cliente):

Connessione a 380 kV: 0,7% (come vedete, il livello me***** di perdita
dalla centrale elettrica all'utilizzatore in AAT e' bassissimo)

Connessione a 220 kV: 1,1% (per l'AT e' ancora accettabile)

Connessione AT < 150 kV: 1,8%

Connessione MT : 4,0%

(un fattore da considerare se vogliamo valutare la convenienza o meno
di una alimentazione condominiale collettiva in Media Tensione)

Connessione BT: 10,4%

e con qualche dettaglio in piu':

http://www.autorita.energia.it/allegati/docs/15/377-15.pdf

Chiaro che sono valori mediati, ma permettono (specialmente quello in
AAT) di avere una idea di cosa significa trasportare energia elettrica e
del perche' non e' raro produrre energia elettrica "al volo" (perche' e'
cosi' che funziona) a migliaia di chilometri di distanza. E la cascata
di trasformatori finali (da AT a MT, da MT a BT) e qualche stupida
economia sul rame della distribuzione locale che poi si contribuisce al
grosso delle perdite di rete.

> Ciascuna realtà territoriale provvederà a tracciare i
> rispettivi rendimenti a partire da ciò entra e ciò che esce.

Con riferimento a cosa ?

Vorrei chiarirle che non mi interessa meno che lei scriva o meno su
questo gruppo, ma vorrei cercare di evitare che questo gruppo scada di
livello tecnico ed il suo modo di scrivere "semi-forbito tecnicamente"
(ma in realta' sembra piu' scimmiotare di conoscenze tecniche) mette a
rischio questa aspirazione. Ai lurker evidenzio come non fornisca fonti,
oltre ad apparire decisamente confusionario.

E se la smette di insultarmi, posso anche diventare cortese.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Energia e dintorni | Tutti i gruppi | it.discussioni.energia | Notizie e discussioni energia | Energia Mobile | Servizio di consultazione news.