Energia e dintorni
 

Tram a ricarica rapida.

Ugo 22 Mag 2015 22:42
Faccio riferimento al precedente post sui bus cinesi a ricarica rapida
per segnalare che è una tecnologia già in uso in Europa.
Scrivendo su Google "tram Siviglia" e guardando le immagini la seconda
foto è di una di questi, quello con la striscia rossa, davanti alla
cattedrale.
Sono stato a Siviglia, in centro ci sono dei tram a 180 posti - come da
cartellino all'interno - che alle fermate alzano un pantografo che si
collega a dei binari aerei, poi quando ripartono non hanno nessun
collegamento alla rete. Le soste durano due tre minuti, le fermate sono
a circa 500 m di distanza, sui binari non passa corrente, la gente ci
cammina sopra. Tutto è molto ben coperto, non si vedono cavi che
alimentano questi binari aerei ma il motore che muove questi tram è
sicuramente elettrico.
Ugo 22 Mag 2015 22:53
Il 22/05/2015 22.42, Ugo ha scritto:
> Faccio riferimento al precedente post sui bus cinesi a ricarica rapida
> per segnalare che è una tecnologia già in uso in Europa.
> Scrivendo su Google "tram Siviglia" e guardando le immagini la seconda
> foto è di una di questi, quello con la striscia rossa, davanti alla
> cattedrale.
> Sono stato a Siviglia, in centro ci sono dei tram a 180 posti - come da
> cartellino all'interno - che alle fermate alzano un pantografo che si
> collega a dei binari aerei, poi quando ripartono non hanno nessun
> collegamento alla rete. Le soste durano due tre minuti, le fermate sono
> a circa 500 m di distanza, sui binari non passa corrente, la gente ci
> cammina sopra. Tutto è molto ben coperto, non si vedono cavi che
> alimentano questi binari aerei ma il motore che muove questi tram è
> sicuramente elettrico.
Cercando altre foto ho trovato un link del costruttore.

www.asstra.it/eventi ******* allegato/727.html
Roberto Deboni DMIsr 23 Mag 2015 00:50
On Fri, 22 May 2015 22:53:22 +0200, Ugo wrote:

> Il 22/05/2015 22.42, Ugo ha scritto:
>> Faccio riferimento al precedente post sui bus cinesi a ricarica rapida
>> per segnalare che è una tecnologia già in uso in Europa. Scrivendo su
>> Google "tram Siviglia" e guardando le immagini la seconda foto è di una
>> di questi, quello con la striscia rossa, davanti alla cattedrale.
>> Sono stato a Siviglia, in centro ci sono dei tram a 180 posti - come da
>> cartellino all'interno - che alle fermate alzano un pantografo che si
>> collega a dei binari aerei, poi quando ripartono non hanno nessun
>> collegamento alla rete. Le soste durano due tre minuti, le fermate sono
>> a circa 500 m di distanza, sui binari non passa corrente, la gente ci
>> cammina sopra. Tutto è molto ben coperto, non si vedono cavi che
>> alimentano questi binari aerei ma il motore che muove questi tram è
>> sicuramente elettrico.
> Cercando altre foto ho trovato un link del costruttore.
>
> www.asstra.it/eventi ******* allegato/727.html

L'uovo di colombo.

A chi non e' pratico, spieghiamo che una della parti di notevole
manutenzione di un sistema tranviario e' la linea aerea ed il pantografo.

Evitare lo strisciamento costante del pantografo con il cavo, significa
ridurre drasticamente tutta la problematica della lubrificazione ed
usura sia del pantografo (dei pattini) sia dei cavi.
Gia' quindi a prescindere del fatto che si puo' iniziare a rimuovere
cavi.

Interessante e' anche il riutilizzo di tutta l'installazione esistente.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Energia e dintorni | Tutti i gruppi | it.discussioni.energia | Notizie e discussioni energia | Energia Mobile | Servizio di consultazione news.